Uncategorized

Museo Nazionale di Archeologia di Malta

Uno dei primi luoghi da visitare a Malta è il Museo Archeologico dell’isola, uno dei maggiori di tutta Europa, da sempre legato ai Cavalieri di Malta e alle misteriose civiltà dell’antichità

Il Museo Nazionale di Archeologia ospita una gamma spettacolare di manufatti risalenti al periodo neolitico di Malta (5000 aC) fino al periodo fenicio (218 aC). In mostra in questo museo ci sono i primi strumenti utilizzati dagli uomini preistorici per facilitare i loro compiti quotidiani, rappresentazioni di vita degli animali e figure umane, anche i due elementi che mostra le grandi capacità artistiche degli abitanti dell’isola. Importanti anche la ‘Lady Sleeping’ dal Ipogeo di Hal Saflieni, la ‘Venere di Malta’ di Hagar Qim, i pugnali dell’età del bronzo recuperati da strati dell’età del bronzo a Tarxien Temples, l’Horus e Anubis ciondolo e il sarcofago antropomorfo appartenenti al Periodo fenicio. Il Museo Nazionale di Archeologia offre al visitatore una buona introduzione alla preistoria e la storia delle isole maltesi ed è il catalizzatore per gli altri siti archeologici di Malta. Alcune opere stanno per essere trasferite in un’altra sala dedicata al periodo fenicio / punica e in altre sale dedicate ai periodi romano e bizantino di Malta. Il museo è ospitato in un bel palazzo barocco del centro, che originariamente fu costruito per i Cavalieri provenzali. Il grande salone del piano superiore è ricco di dipinti e presenta un bellissimo soffitto in legno. Questa stanza era usata dai cavalieri come refettorio e per i banchetti. Il piano terra del museo ospita manufatti del periodo neolitico, numerose ceramiche, manufatti fatti di pietra e di osso e oggetti decorativi.

 Cristiano Prudente

 

 

Tags: , , , , , , ,

Leave a Reply