Don't Miss

Trovare lavoro a Malta: alcuni miti da sfatare.

By on June 22, 2016
shield-1020318_1280

Trovare lavoro a Malta: alcuni miti da sfatare.

Molti sono i motivi che hanno spinto migliaia di italiani a lasciare la propria città per cominciare una nuova avventura qui a Malta. Uno fra tutti è il lavoro. Una solida economia, diversi incentivi statali e una bassa tassazione, ambienti multiculturali dove è possibile parlare inglese, decine di nuove opportunità lavorative pubblicate quotidianamente, un settore del turismo attivo quasi tutto l’anno e numerose società di iGaming e Betting online che reclutano personale da ogni parte del mondo. Questi sono i vantaggi che attirano sempre più italiani a trasferirsi a Malta.

Corrisponde davvero tutto alla realtà? Quasi. E’ certamente più facile trovare un nuovo lavoro a Malta rispetto all’Italia. Quest’isola è, infatti, una meta per lo più “di passaggio”. Moltissimi lavoratori, dai neodiplomati ai professionisti, la scelgono per le numerose opportunità di carriera, associate a un clima soleggiato e una buona qualità della vita, ma difficilmente vi mettono radici. Il frequente ricambio di personale dipende, in parte, anche da questa motivazione.

Per trovare lavoro a Malta è fondamentale conoscere la lingua inglese. Assolutamente vero per coloro i quali ambiscono a posizioni in aziende internazionali, tra cui quelle finanziare o legate al mondo informatico, due dei settori dove è più richiesta l’assunzione di nuove figure professionali qualificate. La competizione è però molto alta e le aziende possono permettersi di scartare molteplici buoni candidati, vista la grande quantità di domande di assunzione che ricevono.

Essere sul posto, in questo caso, non è fondamentale. Dopo la prima scrematura di candidati, la selezione del personale può procedere anche tramite colloqui via telefono o via Skype. Importante è il dettaglio del proprio Curriculum Vitae, allegato a una attenta lettera di presentazione ben tradotta in inglese.

Quando si cerca lavoro, è necessario curare anche i social network dato che, molto probabilmente, i vostri profili saranno visionati dai responsabili delle risorse umane. Il primo da tenere monitorato è certamente LinkedIn. Numerosi sono, infatti, gli annunci che vi vengono pubblicati direttamente dalle aziende. Altri siti internet dove cercare e trovare lavoro per figure specializzate a Malta sono: www.etc.gov.mt, www.keepmeposted.com.mt, www.8am.com.mt.

blogging-336376_1280

Ma anche chi non è fluente con l’inglese è ben accettato. Malta è un ottimo porto per i giovanissimi che, spinti dalla curiosità o dalla classica voglia di “fare una nuova esperienza”, vi approdano carichi di entusiasmo. Soprattutto durante l’estate, Malta si riempie di ragazzi che trovano facilmente assunzione nelle imprese turistiche in qualità di baristi, camerieri, receptionist, animatori, ecc.

Attenzione però che non è tutto oro quello che luccica. Nonostante sia più facile trovare un impiego, gli stipendi, anche quelli per gli stagionali, sono più bassi rispetto all’Italia. Il National Minimun Wage 2016 è di € 168,00 a settimana (€ 4,20 all’ora). Per avere una prima idea di quali figure sono per lo più ricercate, si possono consultare questi siti internet: www.maltapark.com e www.tempsinmalta.com, oppure sfogliare i post dei frequentatissimi gruppi di Facebook dedicati alla ricerca di lavoro a Malta. Altra soluzione è quella di armarsi di qualche copia del proprio Curriculum Vitae e presentarsi di persona nei locali che espongono il classico “Staff Wanted”.

Per molti aspetti, la situazione lavorativa è decisamente più rosea rispetto all’Italia. Seppur con qualche compromesso o sacrificio iniziale per chi non ha esperienza o una perfetta conoscenza dell’inglese, si può comunque affermare che chiunque arrivi a Malta, trova un lavoro.

 

Selena Zamarian

About Italiani Malta